La commozione di Toscano: “Cesena ha un entusiasmo che trascina anche me”

La conferenza stampa dell'allenatore dei romagnoli. Insieme a lui hanno parlato anche Pisseri e Chiarello

Cesena Toscano
11 Marzo 2024

Redazione - Autore

C’è emozione negli occhi e nelle parole di Domenico Toscano. Il suo Cesena ha ottenuto un’altra importante vittoria contro il Gubbio: la ventiquattresima del campionato. Ventesimo gol di Cristian Shpendi: miglior marcatore dell’intera Serie C. Un Cesena sempre in partita, forte, veloce e cinico quando serve. L’allenatore dei romagnoli non riesce quasi più a esprimere quello che prova per i suoi giocatori. Capaci di regalare momenti indimenticabili e indescrivibili. Le stesse sensazioni che gli regalano i tifosi al termine della partita quando invoca il suo nome per invitarlo a recarsi sotto la Curva Mare. Vibrazioni e soddisfazione impagabile per l’allenatore calabrese intervenuto in sala stampa al fischio finale insieme al portiere Matteo Pisseri e al trequartista Riccardo Chiarello.

Cesena Toscano cdc

Toscano: “Shpendi trasforma in oro tutto quello che gli capita fra i piedi”

Visibile soddisfazione e orgoglio sterminato nel volto di Domenico Toscano. La vittoria col Gubbio era quello che cercava tutto il Cesena. “Sì, assolutamente. Questa è la vittoria di tutti: società, squadra e tifosi perché non era facile. Dopo una gara come quella con la Carrarese affrontare oggi il Gubbio non era semplice. Siamo stati attenti e ordinati contro una squadra molto forte, con molta gamba e che spinge molto”. 24° trionfo in campionato, ma dal sapore diverso: più intenso. “Una partita come questa lascia molto. I ragazzi sono sempre rimasti tranquilli e lucidi anche all’intervallo sullo 0-0, negli spogliatoi li ho visti bene. Questa vittoria ha un peso specifico molto alto in ottica futura”. La gara l’hanno decisa il gol di Adamo e il ventesimo centro stagionale di Cristian Shpendi; miglior marcatore dell’intera Lega Pro in questa stagione. Cristian sta lavorando bene. Trasforma in oro tutto quello che gli capita sui piedi. Anche l’assist per Adamo lo dimostra. Rispetto a inizio campionato è molto più maturo, si carica la squadra sulle spalle e tira fuori prestazioni super”.

Cesena Toscano cdc

Toscano: “Non mi era mai successo”

Il regalo più bello: “Potrei dirlo di tutta la squadra”. Altro protagonista della gara contro gli uomini di Braglia è stato il portiere bianconero Matteo Pisseri: “Non è facile fare il portiere del Cesena– afferma Toscano. Quando per 5-6 partite di fila – continua l’allenatore – ti arriva solo un cross mantenere la concentrazione non è mai semplice. Questo vuol dire essere concentrati”. Cosa lascia il 2-0 al Gubbio? “Il nostro obiettivo era solo fare meglio del match con la Carrarese. Dovevamo mettere quella forza e veemenza che poi la squadra ha portato in campo questa sera”. Episodio inedito quello che vede protagonista Toscano dopo il gol di Shpendi. “È la prima volta nella mia carriera che vado ad esultare con il calciatore. Istinto, ha fatto un gol straordinario.” Ma non basta, al termine della gara la Curva Mare invita a gran voce l’allenatore a recarsi sotto il settore per un tributo sentito e sincero. “Sono restio nell’esprimere i miei sentimenti e le mie emozioni, ma questo ambiente, questo stadio, questa città ha un entusiasmo che ti trascina e ti cambia”.

Cesena Pisseri cdc

L’importanza di un portiere attento

In conferenza stampa interviene anche il portiere Matteo Pisseri: “Sono contento di aver contribuito alla vittoria della squadra con degli interventi determinanti”. Desogus il giocatore che più impensierisce il numero uno bianconero con una serie di tiri piazzati sul secondo palo. “Il tiro di Desogus è stato il più complesso, ma senza dubbio la parata più bella”. Sulla gara: “Sapevamo di affrontare una squadra in salute e molto forte che sta disputando un gran girone di ritorno. Era fondamentale tornare alla vittoria dopo la partita di Carrara dove abbiamo avuto anche sfortuna, ma non può girare sempre bene”. Nelle ultime due partite l’ex Alessandria è stato, spesso, chiamato in causa nonostante un campionato vissuto quasi sempre da spettatore in campo. “Fare il portiere è il mio ruolo, quindi, devo rimanere sempre attento. Prima o poi qualcosa arriva. È importante anche non far nulla, basta non distrarsi”. Sulla stagione del Cesena: Abbiamo fatto un gran percorso e dobbiamo continuare così per le prossime partite. Straordinario sì, ma non è ancora finita”.

Cesena Chiarello cdc

Chiarello: “Questa è la vittoria di tutti”

Tocca a Riccardo Chiarello che non esita a esprimere i suoi sentimenti verso un gruppo speciale come è quello del Cesena: “Colgo l’occasione per fare i complimenti a chi gioca meno. Mantengono altissimo il livello dell’allenamento anche il giorno dopo la gara. Questa è la vittoria del gruppo. 23 ragazzi sempre sul pezzo; è veramente la vittoria di tutti”. Sugli avversari: “Il Gubbio ha dimostrato di avere giocatori di ottime qualità come Casolari, Bumbu, Di Massimo o Mercati; come dico sempre chi viene al Manuzzi lo fa col coltello tra i denti. Ma a noi non fa differenza, abbiamo portato a casa una vittoria fondamentale”. Brucia il ricordo di Carrara, ma fa parte del gioco. “La sconfitta a Carrara ci ha portato dispiacere, ma non ci poteva condizionare”. Sugli obiettivi personali: “Sapevo di essere dietro nelle gerarchie, ma ho scelto di avere il compito di essere da esempio per gli altri. Vincere è troppo importante per noi e questo rimarrà il mio obiettivo”. Conosce il suo ruolo: “So cosa posso dare in campo e cosa no, oggi non ho segnato, ma se mi procuro delle occasioni è facile possa riuscirci”.