Crotone, Baldini: “Sono in una società che mastica calcio. Foggia? Giochiamo per vincere”

Le dichiarazioni dell'allenatore rossoblù

24 Febbraio 2024

Alessandro Affatato - Autore

Intervenuto in conferenza stampa, il nuovo allenatore Silvio Baldini ha fatto il punto della situazione in casa Crotone. L’arrivo in panchina dell’ex Palermo ha riacceso gli animi della tifoseria calabrese, ma adesso bisognerà trovare continuità di risultati per interrompere il momento negativo. I rossoblù sono reduci dal pareggio con il Taranto, tuttavia non vincono in campionato dal 13 gennaio scorso. In vista della sua gara d’esordio allo Zaccheria contro il Foggia, Baldini ha evidenziato lo stato di forma dell’avversario e chiesto massima attenzione ai suoi ragazzi. Di seguito le dichiarazioni.

Credit: Sabrina Malerba

Baldini: “Dobbiamo essere padroni del nostro destino nel corso della gara”

Baldini è il nuovo allenatore del Crotone da soli quattro giorni. Ciò nonostante, in conferenza l’ex Palermo si è detto ottimista e ha espresso la propria fiducia in vista della gara allo Zaccheria: “Mi aspetto una bellissima prestazione per come si sono allenati i ragazzi. Dobbiamo affrontarla con serenità, trovare la gioia ed essere felici di fare quello che si è desiderato fare fin da bambini: giocare a calcio. Foggia? Bisogna essere pronti a qualsiasi evenienza e modulo useranno. Degli avversari non mi piace parlare afferma Baldini preferisco parlare della mia squadra. In questa settimana i ragazzi si sono allenati in modo encomiabile. Ho visto gente che ha voglia di fare. Vogliamo giocare per attaccare e fare la partita. Dobbiamo essere padroni del nostro destino nel corso della gara. Non bisogna avere nessun rammarico. Sono convinto che faremo bene.

Credit foto: Crotone FC

“Infortuni? Emergenza è quando c’è un terremoto. Siamo un gruppo, se manca uno gioca un altro”

L’allenatore rossoblù si è soffermato sulla probabile formazione e sulla questione infortuni: “Non mi piace sentir parlare di “mio calcio o credo”. Io vivo di sensazioni ed emozioni che mi danno la gente, i familiari, i giocatori e non un modulo. A livello tattico abbiamo fatto diverse prove, ora cercherò di capire con i ragazzi quale modulo dà loro più sicurezza. Emergenza infortuni? Non mi piace quel termine, è una parola troppo grave. Emergenza è quando c’è una alluvione o un terremoto. Lì davvero la gente rischia la vita. Qui siamo un gruppo, quando non c’è uno gioca un altro“.

Baldini ha poi proseguito: “Ad alcuni allenatori piacciono parole come emergenza. Io non sono tra questi Io amo il calcio e potrei farlo con qualsiasi giocatore che ho a disposizione. Se entro nel cuore, tutti i miei giocatori hanno capacità illimitate. Bisogna solo capire come trovare la chiave per farlo. Per me i giocatori sono tutti allo stesso livello. Non mi interessa guardare il curriculum, ma quello che mi danno. Conta il presente, non il passato. Vanno trattati come uomini e professionisti. Non è una filosofia la mia, è ciò che mi ha insegnato la vita. I filosofi erano persone molto più importanti di me”.

Credit: Crotone FC

Crotone, Baldini: “Sensazioni positive, ho trovato dei professionisti seri e disponibili”

Infine una breve chiosa per ringraziare la società rossoblù, con un particolare elogio anche al suo predecessore Zauli: “Le sensazioni sono molto positive. Sono in una società che mastica calcio. Abbiamo tutto, non ci manca nulla. In serie C a volte non trovi neanche i campi per allenarti. Mi sembra di essere in Paradiso. Ho trovato dei ragazzi disponibili, vogliosi, attenti. Ho fatto loro i miei complimenti. E bisogna capire il motivo perché si è arrivati a cambiare allenatore, perché non è una squadra allo sbando o a cui manca qualcosa. Faccio i complimenti anche a Zauli, ha creato un gruppo di giocatori validi che apprezzano il lavoro.