Compattezza, cinismo e voglia di riscatto: un super Crotone stende il Catania

Le reti di Giron, Gomez e Vinicius condannano i siciliani alla nona sconfitta stagionale e riportano alla vittoria i calabresi che riscattano la sconfitta contro l’Avellino. Ottima prova targata Petriccione

catania chiricò
8 Gennaio 2024

Damiano Tucci - Autore

Non poteva iniziare meglio il 2024 di Zauli visto che il suo Crotone ha sconfitto il Catania per la seconda volta in stagione su tre confronti disputati in stagione. Sono ora otto lunghezze dalla Juve Stabia capolista. In vantaggio al 33’ grazie ad uno splendido gol su punizione di Giron, i padroni di casa raddoppiano 35 minuti dopo con Gomez che, servito brillantemente da un ispiratissimo Petriccione, approfitta di un’indecisione difensiva e realizza la sua nona marcatura stagionale. Di Vinicius la rete del definitivo 3-0 che all’85’ sfrutta una disattenzione di Chiricó e chiude i discorsi. Certificando dunque nel modo migliore la prova cinica, attenta e determinata offerta dai rossoblù. Grande prestazione di Dini che prima nega il gol a Costantino, poi si ripete su Di Carmine e regala sicurezza all’intero reparto arretrato. Nona sconfitta per i rossazzurri di Lucarelli, sempre più alle prese con errori nella fase d’impostazione e discontinuità dal punto di vista dell’approccio.

Cuore, grinta e qualità: Petriccione è l’anima di Zauli

La velenosa conclusione che già ad inizio partita ha sporcato i guantoni di Bethers ha riassunto perfettamente un dettaglio fondamentale. Jacopo Petriccione è sicuramente l’uomo in più a disposizione di Zauli. Il numero 10, autore di 51 presenze e 5 assist in A con le maglie di Lecce e Crotone, ha giocato una gara di grande livello, offrendo corsa, pericolosità e grande qualità. Decisivo l’assist per il raddoppio di Gomez, quinto in campionato e decimo in 78 partite coi rossoblù.

crotone giron

La preziosa vittoria dell’Ezio Scida porta anche la firma del gruppo. Sono otto infatti i successi arrivati dopo la sconfitta di Taranto che sancì il momentaneo esonero di Zauli. Successivamente richiamato grazie all’intervento dei suoi ragazzi, a dimostrazione della grande unità del gruppo calabrese.. La trasferta contro la Turris del 13 gennaio è già chiave: Crotone vuole sognare.

Incostanza, confusione e poca lucidità: i problemi del Catania

Deve assolutamente voltare pagina il Catania. Il 3-0 subito allo Scida ha infatti evidenziato tutti i limiti caratteriali di una squadra fragile e ancora bisognosa di ricercare certezze in termini di continuità d’atteggiamento. I siciliani sfiorano il gol con il neo acquisto Costantino e Di Carmine, costruiscono delle trame interessanti ma commettono ancora troppo spesso errori individuali. Sia in fase d’impostazione che in quella di disimpegno (sottolineati aspramente anche da Lucarelli in mixed zone).

catania lucarelli

Invertire la rotta sul campo è già imperativo delle prossime gare. Soprattutto in vista dell’impegno in semifinale di Coppa contro il Rimini di mercoledì 24 gennaio visto che la manifestazione appare come la possibilità più concreta di disputare i playoff in posizione favorevole.