Taranto, Capuano: “Risultato non veritiero, la Juve Stabia non ha mai tirato in porta”

Le dichiarazioni dell'allenatore rossoblù dopo la gara del Menti

capuano taranto
12 Marzo 2024

Alessandro Affatato - Autore

Nel posticipo della 31esima giornata del girone C di Serie C la Juve Stabia, al Menti, si è imposta per 2-1 sul Taranto di Eziolino Capuano. I gialloblù hanno così ottenuto il quarto successo di fila e legittimato ulteriormente il proprio primato. In questo momento, infatti, sono 9 i punti che distanziano la formazione allenata da Guido Pagliuca dal Benevento di Gaetano Auteri. Si ferma, invece, la striscia di otto risultati utili consecutivi dei pugliesi. A fine partita sulla sfida si è ovviamente espresso Capuano.

“Come qualità di gioco si è espresso meglio il Taranto”

Queste le dichiarazioni sulla gara da parte dell’allenatore rossoblù: “Complimenti alla Juve Stabia che stramerita di vincere il campionato. Ma il primo gol è un errore di Valietti che perde banalmente una palla. Loro hanno cambiato sistema di gioco più volte. Nel primo tempo abbiamo concesso zero. Poi si sono rimessi 4-3-1-2. Ho avuto l’onore e il piacere di essere l’allenatore della Juve Staba ma io vedo la mia prestazione e dico che se avessimo pareggiato non ci sarebbe stato da dire niente. La Juve Stabia non ha mai tirato in porta“.

Capuano: “Nessun alibi per la penalizzazione”

Capuano si è anche espresso sulla penalizzazione arrivata in settimana: “Per i 4 punti che ci sono stati tolti non trovo alibi. Abbiamo giocato bene e penso che oggi se c’era una squadra che buttava la palla avanti era la Juve Stabia. Noi abbiamo giocato sempre la palla ma loro non hanno rubato nulla. Non mi soffermo sugli episodi ma nel primo tempo su Panico era rigore netto. Ma se parliamo di qualità del gioco ha giocato meglio il Taranto. Siamo rientrati in gara dopo il 2-0, abbiamo fatto un gran gol e poi abbiamo cambiato sistema di gioco e siamo stati pericolosi nell’area di rigore della Juve Stabia“.

ladinetti taranto
Credit: Taranto FC

Infine sulla prestazione dei singoli: “Ci sono giocatori che fanno bene e fanno male ma la mia squadra ha fatto un’altra buona gara contro una squadra cattiva e aggressiva. Questa squadra può fare diversi moduli e può giocare anche a quattro Possiamo giocare in diversi modi ma andiamo a casa con un risultato inveritiero. Ora per la formazione rossoblù è già tempo, però di archiviare questa gara e focalizzarsi sul prossimo impegno, in programma domenica 17 marzo in casa contro il Sorrento.