11 punti in 5 partite per la Giana Erminio, la crisi sembra ormai un lontano ricordo

I numeri della squadra di Chiappella

Fall Giana Erminio credit Giana
11 Marzo 2024

Alessia Albani - Autore

La Giana Erminio si conferma una delle realtà più sorprendenti nell’intera stagione di Serie C. La prova lampante è arrivata nel 31esimo turno. La formazione di Andrea Chiappella ha superato una delle big del campionato: il Padova di Torrente. Un successo storico contro una squadra che in trasferta non perdeva dal 25 marzo 2023 – 2-0 contro il Renate – e che in generale in questa stagione aveva perso solo una volta: all’Euganeo contro la capolista Mantova. Un’impresa targata Andrea Franzoni, autore della doppietta decisiva. Ma non solo lui. Determinazione e compattezza. Queste le chiavi della Giana Erminio all’interno di questa sfida ma, nel complesso, dell’intero campionato. Una formazione che attualmente ha conquistato ben 42 punti e che arriva da ben 11 punti conquistati nelle ultime cinque ovvero 3 vittorie e 2 pareggi. Numeri importanti. Ma andiamo a scoprirli nel dettaglio.

Fall Giana Erminio credit Giana
Credit Giana Erminio

Giana Erminio: i numeri

Dopo un periodo di difficoltà durante l’inizio del girone di ritorno, appena un punto in 7 partite, la Giana ha invertito la marcia: 3 vittorie e 2 pareggi nelle ultime cinque partite mentre nel girone di andata erano stati conquistati 30 punti. Complessivamente la squadra biancazzurra ha ottenuto 12 vittorie, 6 pareggi e 13 sconfitte. Risultati molto simili tra le gare in casa e quelle in trasferta. Infatti al “Città di Gorgonzola” sono 5 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte, mentre in trasferta: 7 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte. La Giana viene sorretta da un buon reparto offensivo, infatti, nonostante la cessione di Fumagalli, i biancazzurri possono contare su differenti marcatori tra tutti spiccano Andrea Franzoni e Maguette Fall che complessivamente vantano 17 gol.

Il modo di giocare

La grande stagione della Giana Erminio nasce anche da un preciso modo di giocare. Da un’identità chiara. Chiappella si è praticamente affidato sempre a due moduli: il 3-5-2 e il 4-4-2. Due sistemi di gioco improntati, non sulla fase difensiva o sulla solidità, ma sul produrre calcio. In particolare in trasferta la squadra biancazzurra segna tanto: ha siglato ben 21 reti. Solo Triestina e Mantova fanno meglio. Merito anche di singoli che stanno facendo la differenza. Fumagalli nella prima parte di stagione è stato decisivo certo ma il merito va anche a Maguette Fall. Al suo primo campionato nei pro il 29enne senegalese è subito andato in doppia cifra. Attualmente sono ben 10 le reti messe a segno dall’ex Vis Nova Giussano. Un bottino importante, che, come detto, abbinato alle 7 reti di un Franzoni perfettamente integrato nel sistema di gioco, sta facendo la differenza.

Chiappella: “l valore di una vittoria si pesa dal valore dell’avversario”

Lo stesso allenatore ha parlato della realtà Giana anche dopo l’impresa contro il Padova: “Il valore di una vittoria si pesa dal valore dell’avversario. La nostra vittoria assume un valore notevole. I ragazzi sono stati perfetti sotto tutti i punti di vista. Sono contento che abbiamo dato continuità al girone di ritorno. Non dimentichiamoci che nel girone di ritorno abbiamo avuto dei passaggi a vuoto. Siamo stati bravi a credere nel percorso. Le sconfitte ci hanno fatto crescere molto“. La formazione biancazzurra ha portato la cattiveria un aspetto che forse mancava nelle prime partite del girone di ritorno che Zacchi commenta così nel post gara: “Non aver preso gol è merito di tutti. Veniamo da due partite in cui non subiamo gol. Nel girone di ritorno non abbiamo cambiato a livello tattico ma siamo più concentrati a non prendere gol“. Il prossimo avversario della Giana sarà la Virtus Verona, sabato 16 marzo alle ore 18:30.