La Juve Stabia batte il Sorrento e parte la festa coi tifosi | VIDEO

Il video della festa

23 Marzo 2024

Alessia Albani - Autore

Lasciatemi cantare con una torcia in mano, lasciatemi cantare perché ne sono fiero. Son di Castellammare, uno stabiese vero” cantano i tifosi della Juve Stabia con i giocatori al rientro da Potenza dopo il successo sul Sorrento per 1-2. Un’affermazione accolta con grande entusiasmo poichè, in contemporanea c’è stata la sconfitta casalinga del Benevento al Vigorito contro il Monopoli. Adesso sono nuovamente nove i punti di vantaggio tra i gialloblù e la squadra allenata da Auteri. Tutto ciò a sei giornate dalla fine. Il sogno Serie B è sempre più vicino e appunto la festa già è iniziata.

Juve Stabia, una vittoria che riassume una stagione

Meli e Mosti hanno regalato tre punti d’oro ma ancora una volta è stata la prova di tutta la squadra a confezionare il successo finale su un ottimo Sorrento. La formazione di Pagliuca è sembrata, sin dalle prime battute, aver già superato a livello mentale la sconfitta di Foggia, dove aveva subito la prima rimonta in campionato. Ha affrontato un avversario insidioso, quale la squadra di Maiuri, con la consueta personalità vista per larghi tratti di questo campionato. Per l’ennesima volta si è così confermata la squadra più solida del campionato. Solidità che è nettamente percepibile anche dai numeri: la Juve Stabia, nonostante le tre reti subite nelle ultime due partite, continua a registrare la terza miglior difesa tra le squadre professionistiche italiane con 19 reti subite – fanno meglio solo Inter e Cesena. Oltre a numeri offensivi in grandissima crescita nel girone di ritorno. Con 48 reti all’attivo, infatti, i gialloblù registrano anche il secondo miglior attacco. Su tutti nel reparto offensivo spicca ovviamente Andrea Adorante. L’ex Triestina ha siglato 10 gol in poco più di due mesi ed ha aumentato in maniera significativa la qualità offensiva della squadra di Pagliuca. Ora ci sono altre cinque partite. Il sogno è sempre più a portata di mano e già la settimana prossima al Menti col Messina può diventare realtà.