Lega Pro, un anno di nuova Governance: i traguardi raggiunti

Esattamente un anno fa iniziava la presidenza di Matteo Marani

Marani Zola Spezzaferri lega pro
9 Febbraio 2024

Simone Solenghi - Autore

Esattamente un anno fa, il 9 febbraio 2023, la Lega Pro entrava in una nuova fase. Con l’elezione del nuovo presidente Matteo Marani e di una nuova Governance è stato aperto un nuovo capitolo, che dopo un anno ha già dato ottimi risultati. La Serie C si è rilanciata alla grande, a partire dal primo storico accordo con un dator sponsor, con cui è diventata “Serie C Now“. Ripercorriamo insieme il primo anno della “nuova” Lega Pro.

Il primo anno dell’era Marani

Il bilancio del primo anno di presidenza di Matteo Marani è senza dubbio positivo. È stato un periodo di crescita sotto tutti i punti di vista, uno su tutti quello riguardante la visibilità del campionato. Questo innanzitutto grazie alla partnership col main sponsor Now, ma anche a quella con Sky Sport. Questa stagione è stata la prima in cui Sky ha deciso di trasmettere tutte le partite del campionato, compresi playoff, playout, Coppa Italia e Supercoppa.

Non sono mancate però le partite trasmesse in chiaro, come capita ogni lunedì su Rai Sport e come avvenuto per la prima volta, per quanto riguarda la regular season, anche in diretta su Rai 2. Infine, l’ultimo importante accordo da ricordare è quello con FIFA, il primo di una lega europea per la trasmissione delle partite in tutto il mondo con FIFA+. Insieme a tutto questo, la Lega Pro ha avviato anche una forte campagna social, per esempio con il rinnovamento del suo canale Youtube ufficiale.

del lungo atalanta
Credit: atalanta.it

Stadi sempre più pieni per la Lega Pro dei giovani

Non solo una grande crescita a livello televisivo, che ha portato a un raddoppio dei ricavi ridistribuito tra le 60 squadre. Gli stadi di Serie C contano infatti sempre più spettatori. I numeri parlano di un pubblico allo stadio cresciuto del 40%. L’obiettivo adesso è quello di sfondare il muro dei 3 milioni di spettatori entro giugno, quando entrerà nel vivo la fase playoff, grande successo della scorsa stagione. infine, L’ultimo punto di forza della nuova Governance è stato senz’altro la crescita del movimento giovanile, con la Serie C che è sempre di più una vetrina per i calciatori che muovono i primi passi nel professionismo. Tema che sta molto a cuore soprattutto al Vicepresidente Gianfranco Zola, spesso al seguito delle rappresentative giovanili di Lega Pro. Nel campionato dei giovani ora sono due le seconde squadre di club di Serie A. Dopo la Juventus Next Gen è nata anche l’Atalanta Under 23, che sta già dando i suoi frutti in termini di esordi in prima squadra. Ma il progetto è solo all’inizio e ci sono altri grandi obiettivi da raggiungere. La nuova Serie C è sempre più una realtà.