Triestina, Milanese: “I tifosi sono il nostro 12esimo uomo. Biglietti a 5€ contro il Palermo”

Le dichiarazioni dell'amministratore unico della Triestina

5 Maggio 2022

Redazione - Autore

I playoff di Serie C continuano e presto entreranno nel vivo con la Fase Nazionale (qui il tabellone completo). Dopo la vittoria contro la Pro Patria e i sorteggi effettuati dalla Lega Pro, la Triestina affronterà il Palermo in questo primo turno della nuova fase. L’amministratore unico Mauro Milanese è intervenuto ai canali ufficiali della società. Milanese ha così esordito analizzando la partita contro la Pro Patria: “La Triestina ha avuto un bel approccio alla gara. È partita forte subito. Questo ha aiutato l’ambiente a sostenerci. Si è giocato velocemente la palla, cercando di andare in vantaggio per primi.”

Le dichiarazioni di Milanese, amministratore unico della Triestina

Il pensiero di Milanese si è poi rivolto al pubblico che contro la Pro Patria ha fatto sentire tutto il proprio supporto: “C’è stato questo ritorno del pubblico favoloso. E’ stata la conferma che la Curva Furlan è quella che crea l’ambiente per darci una mano. Veramente sentivo una voce forte arrivare dalla curva, questo ha aiutato molto. Speriamo sia una direzione giusta per il ritorno al pubblico e di avere sempre un ambiente così bello.”

Ed è proprio questo grande supporto dei tifosi che ha spinto le due società, Triestina e Palermo, a mettere in vendita i biglietti della curva a 5 euro, per entrambe le sfide. Una scelta che Milanese commenta così: “Lo abbiamo fatto in accordo con il Palermo. Sia a Trieste che a Palermo la curva verrà pagata solamente cinque euro. Questa è una cosa bella che la società puó fare per un ritorno al pubblico. Ci aspettiamo una curva piena. Penso sia una cosa per cui il tifoso ha piacere e che la societa possa fare per lui. Purtroppo non sempre si puó fare, ma le due squadre si sono messe d’accordo; ci siamo riusciti e siamo contenti.”

Chiosa finale di Milanese sulla doppia sfida contro il Palermo“Due capoluoghi di regione, due squadre storiche e due stadi bellissimi. Una delle due dovrà terminare il proprio cammino. Penso che sono due squadre che meriterebbero di arrivare fino in fondo, ma il destino è che una esca. Cerchiamo di essere numerosi e vincere con il tifo come abbiamo fatto ieri (contro la Pro Patria, ndr). Ringrazio la curva Furlan e anche chi era venuto prima. Ma ieri sono stati davvero il 12esimo uomo in campo.”