Monopoli, Taurino: “Starita non partirà con la squadra, voglio una prestazione di orgoglio”

Le parole dell'allenatore in conferenza stampa

Monopoli Taurino
12 Gennaio 2024

Redazione - Autore

5 sconfitte e 1 pareggio nelle ultime 6 sfide. Un ruolino di marcia che non può lasciare soddisfatti. Il Monopoli di Roberto Taurino è alla ricerca di punti salvezza per schiodarsi dalla zona playout e nel prossimo weekend è atteso dalla sfida di Teramo contro il Monterosi Tuscia. La vittoria manca alla squadra pugliese ormai dalla partita contro il Benevento dello scorso 19 novembre. L’allenatore, subentrato a Francesco Tomei, vuole regalarsi il primo successo sulla panchina biancoverde dopo la sconfitta in casa contro la Casertana. Nella consueta conferenza stampa pre-partita Taurino ha caricato i suoi, chiedendo una prova di carattere. Con un attenzione particolare però rivolta alla situazione di Starita.

Monopoli Taurino

Monopoli, Taurino: “Settimana travagliata, ma non cerchiamo alibi”

Sfida decisiva per la salvezza, per cercare di agguantare e magari superare la Turris al quindicesimo posto in classifica. Di fronte il Monterosi Tuscia fanalino di coda del girone C, ma reduce dal pareggio in rimonta contro la capolista Juve Stabia. Turino in conferenza si è soffermato però in maniera particolare sul possibile addio di Starita: “Quando il mercato è aperto vi sono numerose situazioni da gestire e che possono alterare alcuni equilibri. Starita non partirà con la squadra, il ragazzo ha passato una settimana travagliata, non lo vedo sereno. Ho preferito lasciarlo tranquillo, deve fare le sue scelte e il suo percorso, deve essere libero mentalmente di fare quello che si sente di fare. In squadra abbiamo bisogno di gente come lui quando c’è con la testa perché lui qui ha incarnato uno spirito straordinario. Ernesto dunque rimarrà a casa e vedremo cosa succederà sul fronte mercato, sperando e augurandogli il meglio e noi dobbiamo cercare il meglio per noi. Tuttavia, non cerchiamo alibi. Ho chiesto alla squadra una prestazione di orgoglio, rabbia agonistica e compattezza, allontanando ogni negatività. Sicuramente avremo delle defezioni, abbiamo avuto dei giocatori influenzati ma proveremo a recuperare qualcuno. Faremo minutaggio e probabilmente potrà essere della partita anche qualche nuovo acquisto”.