Mantova, Possanzini: “Il miglior compleanno possibile”

Le parole dell'allenatore dopo la vittoria contro la Triestina

suagher possanzini mantova
10 Febbraio 2024

Nicolò Franceschin - Autore

Una vittoria, quella del Mantova contro la Triestina, dai tanti significati. Una dimostrazione di forza, dopo la sconfitta contro l’AlbinoLeffe. Una rivincita, riscattando la sconfitta dell’andata. Un ennesimo segnale al campionato. E un regalo di compleanno a Davide Possanzini, anche se “il regalo me lo fanno tutti i giorni con un gran lavoro in campo“. “La squadra ha fatto una grandissima partita, ma dovevamo chiuderla prima. Mi auguro che in futuro si possa fare meglio sotto questo punto di vista”, ha commentato l’allenatore al termine della partita vinta contro la Triestina. Ecco le parole di Possanzini, riportata da La Voce di Mantova.

mantova

Credit: Mantova 1911

Mantova, Possanzini: “Una grandissima partita”

Miglior compleanno non poteva esserci. Sono contento, anche se il regalo me lo fanno tutti i giorni con un gran lavoro in campo. Mi ha fatto piacere per come è arrivata la vittoria, anche se abbiamo sofferto troppo nel finale”. Possanzini ha commentato così la vittoria del suo Mantova contro la Triestina. Un 2-1 arrivato grazie ai gol di Mensah e Brignani nel primo quarto d’ora di gara. Tre punti pesanti, in attesa della partita del Padova: “Le partite diventano sempre meno e i punti valgono il doppio. Siamo lassù e da lì non ci vogliamo spostare, quindi piedi per terra e pensare alle cose che sappiamo fare. Ma per diventare grandi bisogna mettere a posto ancora un po’ di cose. Sulle occasioni avute: “Ne abbiamo avute tantissime nel primo tempo. Siamo riusciti a puntare la loro linea difensiva e abbiamo sbagliato tiri dal limite. Un risultato che non rispecchia in pieno la nostra gara”. Sul match del Padova: “Non lo guarderò. Guarderò l’Alessandria, anche se non ha giocato (ride, ndr). Me la devo studiare. Non sarà una gara semplice”