Taranto, Riggio: “Giocare davanti al nostro pubblico è qualcosa di unico”

Il commento del difensore del Taranto

1 Marzo 2024

Gennaro Del Vecchio - Autore

Nel Taranto di Ezio Capuano che arriva da sei risultati utili consecutivi, c’è anche lo zampino di Christian Riggio. Intervistato ai microfoni de Il Giornale Rossoblù, il difensore dei pugliesi ha parlato di come affrontare quest’ultima parte di stagione: “Noi siamo sereni, come lo siamo stati sin dall’inizio del campionato. Il nostro obiettivo, sin dal ritiro precampionato, è stato quello di lavorare sempre al massimo ed entrare in campo durante le partite per dare tutto. La classifica la guardiamo poco sinceramente, abbiamo ancora diverse partite da affrontare. Alla fine del campionato tireremo le somme e vedremo dove saremo arrivati. Siamo consapevoli dei nostri mezzi”.

capuano taranto
Credit: Taranto FC

Riggio: “L’obiettivo è quello di raccogliere quanti più punti possibili in questo finale di stagione”

Dal peso fondamentale di Capuano all’importanza delle partite casalinghe: “In settimana mister Capuano ci tiene tutti in campana per farci rimanere con la concentrazione alta e non mollare di un millimetro, perché quello che stiamo facendo è qualcosa di grande. Devo ammettere che scendere in campo nelle partite casalinghe, davanti al nostro pubblico, è qualcosa di unico. Sentiamo il calore dei tifosi sia nei novanta minuti ma anche in tutta la settimana di avvicinamento alla partita. Adesso abbiamo l’obiettivo di raccogliere quanti più punti possibili in questo finale di stagione e poi, se saremo stati bravi, sarà il campo a dirlo“.

Nelle ultime partite poco spazio, ma Riggio ha la mentalità dei grandi per superare questo momento: “Per me la concorrenza è una cosa positiva. Vivo le settimane con serenità, consapevole che devo dare il massimo per convincere il mister a impiegarmi nel successivo match. Qui a Taranto siamo tutti giocatori validi, in tutti i reparti, e questo è quello che una squadra deve avere per ambire a grandi traguardi. Tutti noi facciamo in modo che il mister, nel momento di scegliere l’undici titolare, sia in difficoltà nelle sue scelte e lui dalla sua parte ci considera tutti titolari, sta a noi farci trovare pronti“. Spunta l’appello ai sostenitori: “I tifosi devono stare sereni e rimanere vicini alla squadra come stanno facendo. Noi faremo di tutto per arrivare più in alto possibile in classifica a fine stagione, ma non deve essere un assillo. Bisogna rimanere sereni e senza pressioni. Non voglio fare promesse“.