Carrarese, Dal Canto: “La partita è stata decisa dall’arbitro, valutazioni totalmente sbagliate” 

Le parole dell'allenatore dopo la sconfitta contro il Rimini

Carrarese Dal Canto
10 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Stop della Carrarese in casa del Rimini. Gli azzurri, in inferiorità numerica, perdono di misura contro i biancorossi grazie al rigore segnato da Morra al 87’. L’allenatore dei toscani, Alessandro Dal Canto, ha commentato la prestazione della squadra al termine della gara, esprimendosi anche su alcuni episodi arbitrali. Ecco le sue principali dichiarazioni.

Dal Canto: “L’arbitro è diventato fatale protagonista”

In primo luogo, l’allenatore della Carrarese ha commentato la prestazione dei suoi: “Siamo partiti con una mezz’ora fatta per bene poi abbiamo perso un paio di palloni sanguinosi concedendo delle ripartenze al Rimini. Nel secondo tempo, la gara si è appiattita e stava scorrendo via senza particolari sussulti”.

Proseguendo, sulle decisioni dell’arbitro, decisive nel finale di partita: “A pochi minuti dal termine è diventato fatale protagonista il direttore di gara per una valutazione totalmente sbagliata. Il braccio di Imperiale è successivo ad un tocco sul fianco”.

Carrarese Dal Canto

“È la seconda domenica di fila che succede”

Alessandro Dal Canto ha poi continuato: “Abbiamo perso ed è andata così ma è la seconda domenica di fila che l’arbitro decide la gara con sviste decisive. Mi permetto di sottolineare che l’arbitro è una delle componenti. E non può diventare assoluto protagonista perché, altrimenti, si viene a perdere il senso di tutto. Anche perché oltre al danno c’è la beffa di perdere due giocatori per rosso diretto”.

dal canto

“Topiche clamorose da parte dell’arbitro”

In conclusione, sulle due espulsioni a Della Latta e Illanes, che salteranno la prossima partita: “Si è trattato di topiche clamorose. Della Latta protegge la palla alzando naturalmente il  braccio in una dinamica di gioco normale, mentre Illanes ha solo chiesto qualche delucidazione sull’episodio del rigore subito, senza insultare nessuno. A prescindere da tutti il Rimini ha concretizzato l’episodio ed è andata cosi”.