Capuano: “Kanoute? Qualcuno storceva il naso. Non ci priveremo mai di lui”

Le parole dell'allenatore del Taranto in vista del derby contro il Monopoli

capuano-taranto
10 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Alla vigilia del derby contro il MonopoliEzio Capuano ha parlato alla stampa nella conferenza di presentazione della sfida della 17ª giornata di campionato dei suoi. L’allenatore del Taranto, impegnato lunedì sera nel posticipo, ha fatto il punto della situazione: “Sarà un derby importante e una sfida difficilissima. Il Monopoli è una squadra strana ma con un’identità ben precisa e un tecnico con idee chiare. Siamo reduci da una prestazione importante, in cui abbiamo dimostrato di saperci rialzare dopo un periodo non facile. I biancoverdi sono una squadra da saper affrontare e il nostro pubblico ci trasporterà”.

capuano taranto
Credit: Taranto FC

Taranto, Capuano: “Kanoute? Qualcuno storceva il naso…”

L’allenatore del Taranto si è soffermato anche sulle prestazioni dei singoli, in particolar modo ponendo l’accento su Kanoute: “Quando lo abbiamo ingaggiato qualcuno storceva il naso ma abbiamo preso un grandissimo uomo e un giocatore straordinario. Ha diverse richieste ma è incedibile e non ci priveremo mai di lui”. Mentre sull’andamento in campionato, la difesa del Taranto tiene botta: “Abbiamo preso pochi gol, 16 reti non sono tantissime e abbiamo sempre perso per un solo gol di scarto. Ciò dimostra che siamo sempre in partita e abbiamo equilibrio. Cerchiamo sempre di chiudere la giocata verticale e mandare l’avversario sull’esterno ma abbiamo concesso troppi gol facili. Lavoriamo quotidianamente su queste situazioni ma siamo molto compatti e difendiamo con tanti uomini in area”.

capuano

“Fuori Riggio. Modulo? Ancora non lo so”

In vista della sfida contro il Monopoli, non ci sarà Riggio. Per Capuano però arriva un recupero importante: “Non cerchiamo alibi ma domani non avremo a disposizione un giocatore importante come Riggio. In difesa siamo in emergenza ma possiamo sorridere per il rientro di Bifulco. Dubbi sul modulo: “Abbiamo sempre giocato con il 3-4-3 ma a Potenza siamo scesi in campo con il 3-5-2 per giocare a specchio e i fatti ci hanno dato ragione. Con la Casertana abbiamo letto male una situazione provata in settimana e non so come scenderemo in campo domani. Sceglierò la formazione anche in base alla struttura dell’avversario.