Serie C, la top 11 della 17ª giornata

I migliori giocatori dell’ultimo turno di campionato

Triestina Adorante
13 Dicembre 2023

Redazione - Autore

Si è conclusa anche la 17ª giornata di Serie C. Nel girone A, il Mantova, grazie al successo sul Vicenza, continua la sua corsa verso il titolo e raggiunge quota 41 punti. Rimane ancora a 4 lunghezze il Padova, preceduto ad una sola distanza dalla Triestina, nonostante la vittoria contro l’Atalanta U23. Nel girone B, invece, il Cesena conquista la sesta vittoria consecutiva in campionato ai danni della Recanatese. La Torres, seconda in classifica, resta in scia dopo la vittoria per 3-2 contro un buon Arezzo. Corrono le squadre di Toscano e Greco, che distano rispettivamente 12 e 10 punti dal terzo posto. Nel girone C, infine, la capolista Juve Stabia conquista un solo punto contro il Crotone e arriva a 36 punti. Tra i due litiganti, ne gode solo la squadra gialloblù. Lo scontro diretto tra Picerno e Casertana finisce a reti inviolate, le prime tre posizioni quindi variano di un solo punto in più per ciascuno: Juve Stabia 36, Picerno 33 e Casertana 31. Ne approfittano invece Avellino e Taranto, entrambe vincenti per 1-0 con Benevento e Monopoli. I rossoblù di Capuano ora sono a quota 29 e quinti in classifica, sopra di loro proprio i biancoverdi con un punto in più. Ma andiamo a vedere chi si è messo maggiormente in luce in campo, con la nostra Top 11, schierata col 4-3-3.

Portiere

Alastra (Potenza): Partiamo dalla porta. Questa settimana abbiamo scelto il portiere del Potenza, protagonista dello 0-0 fuori casa contro il Foggia. Alastra, oltre a neutralizzare tutte le occasioni rossonere, riesce a ipnotizzare dagli 11 metri Diego Peralta.

Matias Lui Antonini Taranto

Difensori

Rodio (Pro Vercelli): Il terzo successivo consecutivo dei bianchi arriva anche grazie al gol del terzino destro classe 2001. E’ suo il gol che apre il match contro il Trento. Nel secondo tempo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla arriva sul destro di Rodio che segna un gran gol da fuori area. Il primo in stagione, il secondo nei professionisti.

Radaelli (Mantova): Prima si fa trovare pronto sul secondo palo e segna il suo secondo gol da professionista, poi con un cross di prima sulla fascia destra in zona trequarti, serve un cross al bacio per il 2-0 di Galuppini. Dopo una notte magica nel 2-0 contro il Vicenza, Radaelli non poteva mancare nella nostra top 11.

Antonini (Taranto): Se il Taranto è riuscito ad accorciare le distanze in classifica, è grazie al quarto gol stagionale. Il sempre presente difensore centrale brasiliano, oltre a tenere la porta inviolata insieme ai suoi compagni, al quarantesimo minuto impatta il pallone con la testa e supera l’estremo difensore del Monopoli.

Cionek (Avellino): Eroe della serata della squadra biancoverde. L’Avellino ritorna a vincere e lo fa mantenendo la porta inviolata per la seconda volta consecutiva. Dopo aver resistito per l’intera partita alle azioni offensive del Benevento, nell’ultima azione della partita, Marotta tenta il pallonetto con la porta sguarnita. Thiago Cionek si improvvisa portiere e salva con la testa i 3 punti.

Centrocampisti

Dagasso (Pescara): Partecipa al poker dei biancazzurri contro l’Olbia, alla sesta partita da titolare, il centrocampista classe 2004. Dagasso, cresciuto nel Pescara, trova il suo primo gol tra i professionisti con un tiro di mancino da fuori area.

De Rose (Cesena): Nel 2-1 ai danni della Raecanatese, che porta i bianconeri a 42 punti in classifica, il capitano bianconero si fa trovare dappertutto, sia in fase offensiva che difensiva, senza sbagliare mai nulla.

Varas (Padova): Trova la quarta rete stagionale, l’unica segnata e che vale i tre punti nell’ostico match contro l’Atalanta U23. In seguito all’ennesimo gol pesante segnato, l’ecuadoriano ha dichiarato: “Sono felice per il gol. Lo dedico alla squadra”. Parole che stanno a dimostrare quanto la squadra biancorossa sia unita.

giancarlo malcore

Attaccanti

Malcore (Audace Cerignola): Nella prima parte del match tenta una strepitosa rovesciata, parata però da un grande intervento di Forte. Poi, dal dischetto, apre le marcature al ventottesimo e le chiude al novantasettesimo, negando la gioia dei 3 punti dopo la rimonta alla Virtus Francavilla. La sua prestazione non è passata inosservata durante la selezione della top 11.

Adorante (Triestina): In gol per la seconda volta consecutiva, questa volta con una doppietta alla Giana Erminio. Apre la partita con un gol di testa; poi, a tre minuti dal novantesimo e sul punteggio di 1-1, segna il gol che vale i 3 punti e non allontana il sogno promozione. La Triestina, quindi, rimane terza e arriva a 36 punti, a -5 dal Mantova capolista.

Salvemini (Giugliano): Fascia da capitano e prime due reti in stagione. La doppietta di Adorante contribuisce nel 3-1 rifilato al Monterosi. I gialloblù ottengono la seconda vittoria consecutiva e si portano al nono posto con 25 punti nel girone C, ad una sola distanza dal Latina ottavo.