Padova, Torrente: “Orgoglioso di questi ragazzi, in finale una vale l’altra”

29 Febbraio 2024

Redazione - Autore

Il Padova di Vincenzo Torrente è sceso in campo mercoledì 28 febbraio alle ore 19.00 per la semifinale di ritorno di Coppa Italia Serie C. I padroni di casa hanno chiuso la partita al 75º minuto di gioco per 2-0 grazie alla reti di Faedo e Varas. Le date per l’andata e il ritorno della finale di coppa sono previste rispettivamente il 19 marzo e il 2 aprile. I biancoscudati affronteranno quindi il Catania, che ha vinto contro il Rimini. Vincenzo Torrente è intervenuto in conferenza stampa post partita parlando della gara.

Padova, Torrente: “Ho potenzialmente 24 titolari in squadra”

Ecco le dichiarazioni post partita di Vincenzo Torrente: La prestazione è stata ottima per occasioni create e gioco. La squadra è in crescita a livello di gioco, è stata un’ottima partita. Peccato per la gestione finale, ma Zanellati è stato bravissimo. Lui si fa sempre trovare pronto, è un ragazzo di qualità. Ho 24 potenziali titolari, l’ho già detto, sono tutti ragazzi che possono giocare sempre e l’hanno dimostrato questa sera. Abbiamo messo minutaggio ed è una grande soddisfazione essere in finale. Complimenti a loro per quello che fanno tutti i giorni”. Risponde cosi alla domanda su Crescenzi: “Doveva giocare, purtroppo stanotte è stato male e abbiamo dovuto rinunciarci.

padova calcio squadra
Credit: Martina Cutrona

Continuando poi sulla partita: Abbiamo gestito bene i momenti della partita e bisogna saperlo fare. Sotto questo aspetto stiamo crescendo, perché alterniamo bene l’aggressione alta e il possesso, sapendo soffrire. Coralmente stiamo migliorando e contro la Lucchese hanno giocato tanti interpreti della scorsa stagione. Mi sono piaciute tante cose. Sono orgoglioso di questi ragazzi perché tutti i giorni dimostrano attaccamento alla maglia. Chiunque risponde sempre presente, con grande professionalità ed entusiasmo. In finale una vale l’altra. Cretella ha fatto un’ora buona, peccato abbia sbagliato 2 gol. Dobbiamo recuperarlo perché ha qualità. Sono felice del quarto clean sheet di fila, speriamo di farne altre 10. Mi è piaciuta la mentalità della squadra, convincendo. Abbiamo avuto coraggio ed entusiasmo. Ora c’è voglia di fare sempre meglio“. Riguardo la gara con il Renate: “Sicuramente ci sarà un po’ di turnover. Nei prossimi 40 giorni abbiamo 10 partite. Ci sarà bisogno di tutti. La Coppa mi è servita per dare minutaggio a chi gioca meno”.