Taranto, si può giocare a Brindisi. Il sindaco Melucci: “Un risultato voluto per città e tifosi”

Novità importante per i pugliesi

20 Febbraio 2024

Manuele Nasca - Autore

Il Taranto potrebbe giocare le sue gare casalinghe al Fanuzzi di Brindisi. L’ok è arrivato dal sindaco della città brindisina Giuseppe Marchionna. Lo Iacovone sarà soggetto a ristrutturazione per i giochi del Mediterraneo, così la società si era messa alla ricerca di un nuovo impianto per le gare casalinghe della squadra di Ezio Capuano. La prima ipotesi era il Bonolis di Teramo. Una possibilità che non aveva lasciato contenti i tifosi. In particolare uno: il signor Carmine, diventato virale sui social per il suo appello disperato in cui chiedeva comprensione e la ricerca di una soluzione diversa. Detto, fatto: con lo stadio Fanuzzi disponibile. Il sindaco di Taranto, Melucci, si è così espresso: “Un risultato che abbiamo portato a casa come amministrazione per i tifosi e la città”.

Credit foto: Antenna Sud

Il Taranto a Brindisi. Melucci: “Mettiamo a disposizione la soluzione più funzionale” 

73,4 chilometri. Non una distanza brevissima ma accettabile. Sarà questo il pensiero del signor Carmine, il tifoso che ha emozionato l’Italia intera. Circa un’oretta di macchina per assistere alle gare casalinghe del Taranto. Un risultato ottenuto anche grazie al lavoro intenso svolto dal sindaco Melucci (e non solo), che ha parlato così circa la possibilità concreta: “Mettiamo a disposizione del Taranto FC la soluzione più funzionale affinché la squadra e i tifosi possano proseguire il loro cammino futuro vicino casa. Vale la pena rimarcare come tutto questo lo abbiamo fatto ancora una volta per la città e per i tifosi, non lesinando alcuno sforzo”.

Credit foto_ Antenna Sud

“Ai toni roboanti di queste ultime settimane – ha continuato il primo cittadino –  rispondiamo quindi con una soluzione positiva, protesa alla risoluzione di questa delicata vicenda. Per questo, ringrazio sentitamente il Sindaco Giuseppe Marchionna che è stato ben lieto di ricambiare la disponibilità ricevuta lo scorso anno dello stadio E. Iacovone per la disputa delle partite casalinghe da parte del Brindisi Calcio”